Calzitaly: le calze che fanno impazzire le donne di tutta Italia

collant-da-donna-1

Calzitaly: i collant e le calze colorate entrate nei nostri guardaroba e nei nostri cuori. Scopri qui la nuova collezione

Ormai da molto tempo i collant e le calze colorate sono entrate nei nostri guardaroba e nei nostri cuori, ed io, insieme a Calzitalysono pronta a indicarti tanti modi per essere sempre raffinata e al top seguendo le tendenze e restando al caldo. Calzitaly, il brand italiano nato nel 1960 a Castel Goffredo – la città della calza – che da decenni la passione per il bello e per il Made in Italy. I loro collant sono realizzati a mano in morbida lycra. Il brand ha inoltre portato avanti, da non dimenticare nel vasto mondo della moda, la linea per le ragazze Curvy, calze comode che regalano silhouette aggrazziate e forme sinuose. 

Le calze e calzini negli outfit: come abbinarli? 

calzini-colorati-calzitaly-1Le calze ormai sono un dettaglio che fanno la differenza nei nostri look. Per quest’anno, sia sulle passerelle che nei negozi, le abbiamo viste declinate in ogni sfumatura: con glitter, paillette o addirittura con le perle. Via libera anche alle calze a rete  sottili e delicate – un modello pieno di charme ed eleganza molto di tendenza per la stagione. Ideali per personalizzare con stile qualsiasi outfit e perfette per i momenti più speciali. Abbinate a vestitini e shorts uniscono la sensualità dell’effetto a rete alla praticità di un collant normale. 

E che dire dei calzini? Non vanno assolutamente sottovalutati! A pois, a righe, in lurex sono super in voga quest’anno, regalano fantasia ai tuoi piedi e portano in vita anche il completo più monotono; abbinati a una scarpa Oxford o ad un mocassino, ti renderanno  la più chic!

calzitaly-colorate

Non dimentichiamoci degli uomini, mi raccomando! Anche per loro, i calzini sono l’accessorio indispensabile che fanno la differenza negli outfit. 

Su calzitaly.i troviamo filati pregiati uniti a fantasie classiche. L’amore per il bello che incontra la qualità e prezzi competitivi.

 Allora, non restare al freddo questo inverno, buttati a capofitto nello shopping come ho fatto io! Vai sul sicuro, scegli calzitaly.

A presto 

Olly

Grazia Oliviero

Blogger e style coach. Penso che la moda sia personale e che ognuno debba crearsi il proprio stile. “Bien dans sa peau”, dicono i francesi. Lo stile è stare bene nella propria pelle ed io ne ho fatta la mia filosofia di vita.

4 Discussion to this post

  1. Laura ha detto:

    bella collezione.

  2. Antonymous ha detto:

    Ciao. Mi piacciono gli stili dell’articolo. Sono un maschio, è vero, ma questo secondo me non deve essere d’ostacolo nello sperimentare stili e colori, al limite con abbinamenti diversi (Se si preferisce), quindi nel crearsi il proprio stile. Sono però aperto a suggerimenti, che sebbene il post sia rivolto alle donne, anche gli uomini possono farsi ispirare. Se può interessare la mia prospettiva, coi pantaloni indosso calze di diversi colori oltre al classico abbinamento con la scarpa, bordeax, verde, blu scuri come accesi, perlopiù in tinta unita. Il marrone è quasi solo per scarpe dello stesso colore, ma non è poi male (:.
    Hai qualche suggerimento per gli uomini nell’abbinare calzino e gamba nuda? coi pantaloni corti infatti, tendenzialmente non indosso calze, anche perchè metto i sandali, modello in cuoio, molto più spesso delle scarpe, e quando le indosso sono in genere mocassini scollati, quindi molto leggeri, quasi sempre senza calza a loro volta. In passato li abbinavo ad un paio alla caviglia, poi ho smesso perchè “sbagliato” 😀 e comunque erano comodi anche senza. Poi certo, oggi se ho voglia di abbinarle lo faccio, perchè come detto, lo stile è personale e bisogna seguire un proprio gusto e se si sa abbinare si vede, ma qualche suggerimento è bene accetto.
    A presto (:

    • Olly ha detto:

      Ciao! Sono assolutamente d’accordo con te: uomo o donna, lo stile è per tutti!
      Anzi, penso che noi donne – non me ne volere male – siamo più attente ai dettagli. Quindi capisco il intervento qui e, aggiungo che sono davvero contenta di condividere con te questi argomenti.

      Io ti consiglio di indossare i pantaloni con scarpe, mocassini e sandali senza calzini. Concedo l’uso dei fantasmini:-P
      Poi, come tu sai i sandali e le ciabatte con calzino sono molto di tendenza – cosa che qui in trentino, fanno da sempre – ma io non lo concedo agli uomini. Ma è un mio gusto personale. I calzini quelli simpatici, spaiati, monocolore vanno indossati con i pantaloni lunghi o alla caviglia. Punto!
      hahahahahaha dai scherzo:-D
      Spero di esserti stata d’aiuto, a presto!!!

  3. Antonymous ha detto:

    Ciao ancora e grazie per la risposta!
    “noi donne – non me ne volere male – siamo più attente ai dettagli.” non te ne voglio e te lo concedo, se aggiungi “in genere” ;).

    “Io ti consiglio di indossare i pantaloni con scarpe, mocassini e sandali senza calzini. “ un chiarimento, intenda “pantaloni corti”, giusto, visto il contesto? Con quelli lunghi, metto in genere calzini anche d’estate e con i mocassini, con molti colori e abbinamenti, ma leggeri e alla caviglia quasi mai oltre, solo qualche volta senza. Questo perchè raramente vi abbino i sandali, riservandoli ai pantaloni corti.
    Sapevo dei fantasmini, ma non li uso ancora, in genere con scarpe più accollate e pesanti dei mocassini posso mettere calzini bassi, come per le Oxfords. Per i mocassini scollati non ne sento la necessità, mi sembra basti un igiene consistente :).
    Come accennavi per le Oxfords, da qualche anno le vedo indossate da ragazze, con pantaloni e gonne con collant o a gamba nuda e qualche volta coi calzini alla caviglia neri abbinati alla gamba nuda o al collant.
    Quasi sempre abbinati a combinazioni che mi fanno apprezzare il look nell’insieme rendendolo classico e sobrio ma elegante, portato con comodità.
    La situazione si è quasi invertita, per certi aspetti :D, nel senso che in genere non ho problemi a fare a meno delle calze, anzi, quando è il clima giusto per i pantaloni corti è anche il momento giusto per toglierle, si è superato il tabù per cui sarebbe sconveniente che un uomo mostri la gamba ed il piede e un po’ di pelle in generale, il che è un ottima cosa, anzi. Basta che ce ne si prenda cura.
    Al limite può dare qualche callo all’inizio se non ci si è abituati, non so se il fantasmino aiuti molto, rimanendo basso, quindi tanto vale senza.

    “Poi, come tu sai i sandali e le ciabatte con calzino sono molto di tendenza – cosa che qui in trentino, fanno da sempre – ma io non lo concedo agli uomini. Ma è un mio gusto personale.”
    Chiaro, allora un minimo di differenza di “regole” tra donne e uomini non mi disturba, se contenuto. In estate posso metterlo come no e, se leggero, sono comodo in entrambi i casi, se il sandalo od il mocassino lo sono. Però il mocassino dici che si può abbinare a calze e pantaloni corti per le donne, il che può essere un bonus dal punto di vista espressivo, aggiungere una nota di colore, non è quindi secondo me da escludere anche per un uomo se abbinato nel modo giusto.
    Però mi ricollego all’aspetto dei dettagli. E’ un tuo gusto, quindi soggettivo e lo rispetto, ma è possibile che faccia riferimento ad una regola cautelativa. Se come uomo non pensi ai dettagli, la cosa non risulta intenzionale e puoi sembrare il “turista tedesco”. Diciamo che come la barba è qualcosa che deve apparire curato ed intenzionale. Sennò mettiamola così, i sandali con calzini funzionano solo con i tacchi, e se un uomo vuole fare lo stesso può mettersi il tacco anche lui :D.
    Se lo fai per pura abitudine e perchè non badi a come ti vesti o agli abbinamenti è meglio toglierle, andare per piccoli passi e poi rimetterle se hai un’idea di look propria, io penso.
    Come la canottiera sotto la maglietta, in genere col caldo sparisce, poi c’è chi la sovrappone consapevolmente, spesso donne con abiti che scoprono la spalla.

    “ I calzini quelli simpatici, spaiati, monocolore vanno indossati con i pantaloni lunghi o alla caviglia. “
    Tradotto, per capire, intendi dire che tutti i tipi di calza, per gli uomini stanno meglio a pantaloni lunghi?
    Nel complesso sono d’accordo con le tue linee guida, non in assoluto, ma se intendi che è più difficile come stile da far funzionare che per una donna sì. Nessuna polemica da parte mia, ovvio, ammesso che serva precisarlo, trarrò delle conclusioni autonomamente, per il mio stile, però l’input di una donna, soprattutto se si occupa di stile è senz’altro utile per confrontarsi, poi l’argomento mi piace :).
    Coi pantaloni corti, oltre alla t-shirt ci stanno bene camicie leggere, ho letto però che a molti/e non piacciono quelle a maniche corte.
    Forse ho parlato troppo, ma mi hai dato lo spunto per molte osservazioni. A presto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *